Dal Giappone nuovi amici del Parco

La fama del basilico e del pesto genovese non ha confini.

E arriva sino al Paese del sol levante. In questi giorni infatti  il Parco del Basilico di Genova Pra’ strinse i contatti con il regista di una trasmissione televisiva giapponese intitolata “In giro a piedi per la città“. L’occhio della telecamera nipponica ha già visitato Venezia, Napoli, Roma, Firenze, Bologna, Assisi, Palermo, Amalfi e Milano.

La puntata alla scoperta dell’Italia venne dedicata a Genova. E a tre dei suoi gioielli: i jeans, la trippa e il pesto.
“La trasmissione – ha spiegato la giornalista e traduttrice Miyako Masaki –  va in onda sul canale nazionale NHK.

La caratteristica di questo programma è quella di visitare le varie città con la prospettiva dell’occhio di un viaggiatore che cammina per le strade. Ovviamente una voce fuori campo commenta e racconta le immagini. Ci sono poi dei “corner” all’interno del filmato, pause lungo il cammino durante le quali la telecamera si ferma per intervistare produttori locali. Uno di questi corner sarà dedicato al basilico e al pesto genovese, famosi anche in Giappone dove il basilico è molto caro. Nei negozi le confezioni sono di poche foglioline, quattro o cinque, e costano all’incirca cinque euro”.

Le riprese a Genova avvennero a fine febbraio. Il 25 gennaio il regista e l’interprete fecero un primo sopralluogo a Pra’, che per l’occasione si presentò in veste innevata.

A Villa Doria Podestà incontrarono Carlo Bertelli, dell’azienda Charta che si occupa della gestione del Parco del Basilico. Bertelli raccontò loro origini, tradizioni e peculiarità dell’attività agricola a Genova. E spiegò le caratteristiche del Basilico genovese dop.

Dopo l’approfondimento teorico, i due amici giapponesi visitarono l’azienda Pesto Più di Pra’.

Una chiacchierata con Franco Fassone, che raccontò il suo progressivo innamoramento del pesto: da quando da bambino non lo mangiava perché troppo forte il gusto, considerato che la mamma come formaggio ci metteva solo pecorino, all’avvio dell’attività di gastronomia specializzatasi poi con il pesto. Pesto che Fassone ha preparato davanti a pubblici diversi e alle telecamere di Rai, Gambero Rosso, Telepadania. E presto anche davanti all’occhio a mandorla della camera giapponese.