Drinkare e non Trinkare al Parco del Basilico

Drinkare e non Trinkare al Parco del Basilico

Un’ antica villa del ponente genovese, un poeta e direttore di un importante festival di poesia, un manipolo di ragazzi che insegnano ad altri l’arte di mescere bevande alcoliche e non; l’alcool maledetto e lo “spirito” che dell’alcool è solo apparente sinonimo; ubriacarsi di parole e sentimenti come “virtù di pochi”, che diventa caratteristica volgare quando riferita agli alcolici e pertanto di tutti. E poi alcool e cibo, alcool e convivialità, alcool e pericoli per la salute.
Potrebbe essere questa una “sintesi minima” dell’evento del 24 febbraio prossimo all’interno della rassegna Drinkare e non Trinkare, i venerdì del bere consapevole by Nino Bergese che si terrà presso Villa Sauli Podestà di Genova Pra alle ore 17.
Ospiti i ragazzi dell’ultimo anno dell’Istituto Carlo Rosselli.
Voce ragionante introduttiva di Claudio Pozzani.

Si tratta del primo incontro in un calendario che vede altre date già programmate:
10/3/2017
24/3/2017
28/4/2017
19/5/2017
Personalità del mondo della cultura e i  ragazzi dell’ultimo anno dell’Istituto N. Bergese (in veste di “docenti” esperti del bere e della convivialità) incontrano i loro coetanei delle scuole genovesi che a turno saranno graditi ‘ospiti” dello stesso Istituto.

L’ideatore del progetto è Maurizio Sentieri, docente del Bergese, e presidente dell’Associazione culturale “Officina Alimentare” che così introduce il tema:
“Lo stile di vita dei giovani sta inglobando un’eccessiva confidenza con le bevande alcoliche, vissute come “trasgressione concessa e concedibile”.

Lo sballo alcolico è più comune di quanto si creda, spesso insospettato dalle famiglie, quasi sempre serale e prefestivo.
D’altra parte sarebbe ipocrita, anche educativamente, ignorare come le bevande alcoliche facciano parte della nostra cultura alimentare, anche mediterranea.

Drinkare e non Trinkare offre, a studenti interni dell’Istituto Bergese e a ospiti esterni, un’esperienza insieme educativa e conviviale all’interno della quale si viene informati correttamente sul consumo responsabile di bevande alcoliche e sugli stili di vita sani e consapevoli.

Il progetto, realizzato interamente a Villa Sauli, acquista poi un valore ulteriore e particolare essendo sviluppato presso la sede del Parco del Basilico, in una delle Ville storiche del genovesato, simbolo delle antiche attività originali del ponente costiero.
In Villa Sauli è stata allestita una mostra dei prodotti alimentari della tradizione genovese e, grazie agli studenti dell’Istituto Bergese, vi è la possibilità di degustarli direttamente in loco e documentarsi sulla storia e le tradizioni.

Drinkare e non Trinkare  è un’iniziativa rivolta agli studenti maggiorenni dell’Istituto di altri indirizzi e, su prenotazione, a ragazzi coetanei di altri istituti.

E’ sempre prevista una breve introduzione tra informazione/cultura/provocazione sul consumo responsabile delle bevande alcoliche condotta di volta in volta da nutrizionisti, medici, intellettuali, psicologi.