23 ottobre 2019 - incontro "Il vino nell’arte"

23 ottobre 2019 – incontro “Il vino nell’arte”

Mercoledì 23 Ottobre, dalle 16.00 alle 19.00

L’Istituto Alberghiero Nino Bergese inaugura, con il tema “Il vino nell’Arte”, la stagione di conferenze-degustazioni aperte al pubblico a Villa Sauli di Prà in concomitanza con l’anno scolastico.

Alle 16,00, Daniele Grosso Ferrando, storico dell’arte e insegnante al Liceo Artistico Klee-Barabino, commenterà la rappresentazione visuale artistica del vino in una selezione di opere, dall’antichità ai tempi moderni. A presentare e moderare l’incontro sarà Roberto Guerrini, artista e insegnante di discipline pittoriche, che proporrà interessanti spunti di riflessione culturale tra arte, eno-cultura, cucina e antropologia. L’iniziativa, curata da Giorgia Chionna docente del Bergese, si concluderà nella sala degustazioni tra i calici di vini offerti da docenti e alunni dei “servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera”.

Fin dall’antichità, l’emozione del vino si sposa con l’espressione artistica dell’uomo. L’excursus del professor Daniele Grosso si snoda nel tempo per aree tematiche, toccando vari aspetti socio-culturali: il vino e l’arte antica, il vino e le Sacre Scritture, il vino e il mito, il vino nelle scene di genere, il vino nella natura morta, il vino nell’arte contemporanea. Dagli affreschi egizi che ritraggono la vendemmia al tributo al vino di Andy Warhol, si passa per le raffigurazioni del dio greco Dioniso, le rappresentazioni sacre dell’Ultima Cena, le tavole imbandite ritratte da Monet, le opere di artisti come Michelangelo, Tiziano, Caravaggio, Picasso, Guttuso e tanti altri.

Con quest’evento apriamo ufficialmente al pubblico le porte di Villa Sauli – spiega Angelo Capizzi, Dirigente Scolastico dell’Alberghiero Bergese – affidata da alcuni anni in convenzione al nostro Istituto dalla Città Metropolitana di Genova per sviluppare iniziative di valorizzazione del territorio. Stiamo mettendo a punto per i prossimi mesi un programma che possa coniugare l’apprendimento scolastico a tematiche culturali e di attualità, con un occhio di riguardo agli sbocchi professionali per i nostri ragazzi, sempre in sinergia con enti territoriali, aziende produttrici e scuole.”

 

L’ingresso all’evento è libero e gratuito.