Lo sciroppo di rose e la tradizione dei dolci

Lo sciroppo di rose e la tradizione dei dolci

Giovedì 5 aprile, petali di rosa e dolci aromi inaugurano “Il Gusto e la Ragione” la nuova stagione di cinque conferenze-degustazioni a ingresso gratuito organizzate dall’Istituto Nino Bergese a Villa Sauli Podestà (via Prà 70) per promuovere l’educazione alimentare, la cultura del territorio e la convivialità. La Primavera del gusto inizia alle ore 15,30 con la presentazione dello Sciroppo di Rose, presidio Slow food, e con il racconto della tradizione dolciaria ligure. Antica medicina, elegante bevanda, squisita marmellata ma anche ingrediente prezioso della pasticceria, la rosa e il suo infuso esprimono l’essenza di una coltivazione al femminile ricca di risorse.

Porteranno la propria testimonianza come produttrici: la marchesa Vivienne Crosa di Vergagni, anima dell’Associazione Rose della Valle Scrivia e titolare dell’azienda Agricola “Il giardino delle Dalie” di Savignone; Alessia Doragrossa dell’azienda Agricola “La Castagna” di Mele. Interverrà Aldo Pastorino del Consorzio “Il cammino di Santa Limbania”.

Nel corso dell’incontro sarà presentato il progetto “Basta un poco di zucchero” promosso da  chef e alunni del Corso di  Pasticceria del Bergese per la produzione e vendita di specialità dolciarie. A conclusione ci sarà un cocktail originale con ricette e assaggi offerti dai docenti e studenti dell’Istituto.